Jona’s Blues Band Meets Fernando Jones (Anniversary 30 Years)

Release Date: June 19, 2015

0 Comments | Categories: , , ,

Fernando Jones è un Bluesman Americano nato nel South Side di Chicago da genitori provenienti dal Mississippi.
Sull’esempio dei fratelli più grandi musicisti , inizia a 4 anni a suonare la chitarra.
Da allora non ha più smesso ed ora Fernando Jones si esibisce da solo o con la sua band
suonando sue composizioni originali in Festivals, clubs , eventi privati e concerti- lezione nelle scuole di tutto il mondo .
Proprio il suo ruolo di educatore come direttore del Blues Ensemble del Columbia College di Chicago lo porta infatti a proporre diverse iniziative per tramandare il blues alle giovani generazioni. Con la sua fondazione no-profit Blues Kids of America con diversi Blues Camp in tutta gli Usa ed ora anche in Europa, si impegna ad insegnare gratuitamente a giovani allievi le basi tecniche del blues su vari strumenti .
Come performer Fernando Jones pur ispirandosi alla grande tradizione del Chicago Blues ha un suo sound e composizioni originali tali da attrarre anche un pubblico giovane. Elegantemente vestito Fernando affronta ogni esibizione come se si trovasse alla Carnegie Hall , con la stessa passione sia di fronte ad una classe di ragazzi che un blues festival , uno show TV o un grande palco .
Fernando Jones ha al suo attivo gli album : Stranded ( 2005) WHODOYUVOODU (2006) The Slaves Eat First (2007) American Bluesman (2010) Telematic Nomad (2013) Live Synesthesia (2014)
è autore del libro “ I was there when the blues was red hot “ usato come libro di testo nelle classi del Columbia College e vincitore per il settore educazione nel 2008 del Keeping The Blues Alive Award .
Il libro ha anche ispirato un omonimo lavoro teatrale curato dallo stesso Jones .
Nel 2015 inizia la collaborazione con la Jona’s Blues Band per la realizzazione del cd “Jona’s meets Jones” con brani dello stesso Jones riarrangiati dalla band italiana e nuovi brani scritti insieme.
Maggio 2015 esce l’album prodotto da Francesco Digilio per la Sifare Publihsing in collaborazione con la Jona’s Blues Band & Crowfunding by Music Raiser

Il nucleo della Jona’s Blues Band nasce da due cugini Gianni Franchi (basso elettrico e voce) e Luca Casagrande (chitarra e voce) ,agli inizi degli anni ’80. Incontrato il batterista Ranieri De Luca il terzetto ancora senza nome inizia ad esibirsi in piccoli locali e feste nella Capitale. La formazione definitiva della band si realizza nel 1985 quando alla band si unisce l’armonicista Marco Corteggiani ed il gruppo così formato si esibisce per la prima volta con il nome di Jona’s Blues Band.
Con questa formazione per oltre 15 anni la Jona’s Blues Band si esibisce in numerosi concerti nei festival e clubs della Capitale contraddistinguendosi per un sound molto personale e la composizione di brani originali.
La band viene segnalata nella sezione culture del Tuttocittà di Roma, mentre la loro miscela musicale viene definita da alcuni giornali come “spaghetti blues” e dal grande jazzista Tony Scott ( che ogni tanto si unisce a loro in jam session) come cosmic blues .
Sul finire degli anni ’80 la band conosce il cantante afroamericano Harold Bradley, mitico fondatore del Folkstudio, con cui formerà una partnership di grande successo. Harold Bradley & Jona’s Blues Band è per diversi anni la band di maggior successo della Capitale con esibizioni in tutti i clubs romani, in numerosi festivals italiani ed alcune apparizioni televisive.
Della formazioni di quegli anni fa parte una grande sezione fiati composta da Michael Supnick e Beppe Carrieri .
Il 2010 vede anche la realizzazione dell’album “ Back to life” , prodotto insieme alla Sifare Publishing,a cui partecipano tantissimi ospiti ed amici della band.
Il lavoro iniziato due anni prima vede la presenza di
Harold Bradley(voce), Claudia Marss (voce), Fulvio Tomaino(voce),Marco Meucci(Red wagons) ,Mario Donatone( piano e voce),Herbie Goins (voce), Mario insenga (Blue Stuff) Rodolfo Maltese( Banco del Mutuo Soccorso) Luca Casagrande, un grande jazzista italiano Stefano Sabatini (piano e tastiere) la sezione fiati composta Mike Applebaum, Eric Daniel, Mauro Massei
Da segnalare la presenza di due importanti personaggi del mondo dello spettacolo che con la loro presenza hanno voluto manifestare il loro sostegno al progetto discografico della Jona’s Blues Band :
Carlo Verdone che ha suonato la batteria con noi in un brano rock blues ( Trouble di Chris Farlowe) da lui scelto, con il figlio Paolo alla chitarra ed ha inoltre scritto le note di copertina del CD.
Renzo Arbore che ha cantato un vecchio blues (Beale street blues) arrangiato dalla band con Michael Supnick.
IL Cd è stato presentato in diretta radiofonica a RADIOUNO RAI a La notte di RADIO UNO il giorno 4 marzo 2011. Recensito dalla rivista IL BLUES, Musica Jazz e su vari siti di blues.
Nel 2012 collaborano con la band il pianista e cantante Marco Meucci già leader della band dei Red Wagons ed il chitarrista Emiliano Tremarelli. Con questa formazione realizzano il l brano “Goodbye Baby” da loro scritto, suonato ed arrangiato che viene inserito nella colonna sonora del film ” Posti in Piedi in paradiso” e nell’omonimo Cd distribuito dalla EMI.
Nel maggio 2012 la band presenta al Teatro Tenda Strisce di Roma, nell’ambito del Festival delle Orchestre, il progetto ” Il treno del Blues ” viaggio a tappe nella storia della musica afroamericana. La serata ripresa da RAIDUE vede la partecipazione di Harold Bradley, Michael Supnick, Eric Daniel e Jonis Bascir e riscuote grande successo.
Dal 2013 nuova versione de IL TRENO DEL BLUES con Jonis Bascir nella parte di Blind Willie Jonas e con Paolo Strina alle chitarre.
Nel 2013 e 2014 la band è tra le semifinaliste italiane dell’ European Blues Challenge .
Nel 2014 l’incontro con il bluesman, Fernando Jones, uno dei nuovi esponenti del Chicago Blues .
Nel 2015 per festeggiare 30 anni di attività della Jona’s ,questa collaborazione si concretizza nell’album “Jona’s meets Jones “ prodotto con la Sifare Publishing ed in parte finanziato attraverso una riuscita campagna di crowfunding a cui hanno dato il loro contributo video personaggi come Carlo Verdone e Max Giusti.
Il cd , composto tutto di brani originali dello stesso Jones e della Jona’s , vede il ritorno come gradito ospite di Luca Casagrande , membro originario del gruppo, la partecipazione di una delle più belle voci del soul blues italiano Linda Valori, del mandolinista blues Lino Muoio dei Blue Stuff, del sassofonista jazz Carlo Conti, della cantante Claudia Marss e di altri musicisti.

Leave a Reply

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

New Albums